Metamorfosi

“Metamorfosi” è un progetto ideato dalla Fondazione Casa dello Spirito e delle Arti, presieduta da Arnoldo Mosca Mondadori, in collaborazione con il Dipartimento di Amministrazione Penitenziaria e l’Agenzia delle Accise, Dogane e Monopoli.

Il progetto, sostenuto dalla Fondazione Santo Versace, pone lo sguardo sul tema della migrazione attraverso una metamorfosi vera e propria: quella del legno delle barche dei migranti, trasportate dal molo Favarolo di Lampedusa in alcune carceri italiane, che viene trasformato da persone detenute in strumenti musicali.  Nel progetto sono coinvolti i laboratori di liuteria delle carceri di Opera e di Secondigliano ed i laboratori di falegnameria nelle Case di Reclusione di Monza e Rebibbia, dove vengono realizzati oggetti di carattere sacro come i rosari. Si è così creata una rete che consente ad alcune persone in stato di detenzione di essere formate, rieducate e di lavorare, dando applicazione al principio costituzionale contenuto nell’art. 27 della funzione rieducativa della pena.

A Roma, il progetto coinvolge anche il Centro Astalli e la Fabbrica di San Pietro, le parti che compongono i rosari, prodotte in carcere, sono assemblate e confezionate da due donne rifugiate accolte presso il Centro.

La Fondazione Santo Versace supporta la formazione dei detenuti e il lavoro delle donne rifugiate.

Foto Fondazione Casa dello Spirito e delle Arti

Storie – Testimonianze

Metamorfosi